Indice STADIO OLIMPICO Off Topic Politica e cronaca Cronaca italiana

Cronaca italiana

Vicende politiche e fatti di cronaca, interni ed esteri
Messaggio venerdì 9 febbraio 2018, 21:07

Messaggi: 21191

MarcoDaLatina ha scritto:

A me spaventano le guardie giurate.
Ce ne sono alcuni fuori di testa (ne conosco anche un paio...) e non capisco come gli si possa dare in mano un'arma.
Credo non facciano neanche un controllo.






i turni delle guardie giurate sono massacranti. di fatto non hanno una vita privata o cmq è complicato averla. perciò può capitare che alcuni di loro possono perdere la testa
voglia di stringersi un po'... curva sud roma vecchie maniere...

Messaggio venerdì 9 febbraio 2018, 22:27
QXGiallorosso Avatar utente
Capitano

Messaggi: 2783
Località: San Paolo

Jean Louis Scipione ha scritto:





i turni delle guardie giurate sono massacranti. di fatto non hanno una vita privata o cmq è complicato averla. perciò può capitare che alcuni di loro possono perdere la testa
Io vedo quelli che stanno a fa la guardia al "bidet" di San Paolo se devono fa due palle gigantesche a guarda un posto abbandonato
Chi vole la giustizia se la faccia...

Messaggio sabato 10 febbraio 2018, 7:29
il_noumeno Avatar utente
Hall of Fame

Messaggi: 43829
Località: Off Topic

MarcoDaLatina ha scritto:

Con tutto il rispetto Ciro, non mi sembra sia così.
Sono due casi analoghi, che hanno avuto lo stesso rilievo mediatico. E' ovvio che di Macerata poi si è parlato di più per il seguito che ha avuto la vicenda (ed anche purtroppo per le macabre modalità pre/postmortem.
Sono due episodi terribili. Due ragazzine massacrate da due (o più) mostri, rifiuti umani, vermi schifosi che meritano il peggio e mi fermo qui....



Qua si diceva che della povera Pamela non s’è parlato abbastanza, tu mi stai dicendo che è ovvio che se ne sia parlato di più.
Santiago CFO

I hate Illinois Nazis

Messaggio sabato 10 febbraio 2018, 7:31
il_noumeno Avatar utente
Hall of Fame

Messaggi: 43829
Località: Off Topic

Loddr16 ha scritto:
Al limite te la puoi prendere con me. Ma, se guardo la data di iscrizione, AsUsual neanche c'era qui dentro. E QX ha scritto sempre troppo poco per essere coinvolto in un discorso del genere.



E si può parlare di certe cose anche successivamente, se lo si ritiene giusto Anche quando la cronaca e l’attualità sono superate (a me è capitato di ricordare Ramelli, per esempio). Poi non seguo “l’anagrafica” degli utenti e manco mi interessa. Se si è intervenuti su questa vicenda, in determinati modi, si poteva fare altrettanto in altre occasioni. A me se un ragazzo di destra viene aggredito me fa schifo, non ho bisogno di voi per sapere che a sinistra è pieno de coglioni e violenti: quando a 14 anni frequentavo il Blitz a Colli Aniene litigavo con gente che poi è stata arrestata anni dopo per coinvolgimento nella muove BR. Qua ho letto grande soddisfazione d risatine da certi utenti per taluni fatti (Magliana, ring a bell?) Detto ciò, la prossima volta che citi gli interventi “per convenienza”, fatti un esamino di coscienza prima di salire sul pulpito.
Santiago CFO

I hate Illinois Nazis

Messaggio sabato 10 febbraio 2018, 11:03
Loddr16 Benaltrista

Messaggi: 17805
Località: Roma

il_noumeno ha scritto:


E si può parlare di certe cose anche successivamente, se lo si ritiene giusto Anche quando la cronaca e l’attualità sono superate (a me è capitato di ricordare Ramelli, per esempio). Poi non seguo “l’anagrafica” degli utenti e manco mi interessa. Se si è intervenuti su questa vicenda, in determinati modi, si poteva fare altrettanto in altre occasioni. A me se un ragazzo di destra viene aggredito me fa schifo, non ho bisogno di voi per sapere che a sinistra è pieno de coglioni e violenti: quando a 14 anni frequentavo il Blitz a Colli Aniene litigavo con gente che poi è stata arrestata anni dopo per coinvolgimento nella muove BR. Qua ho letto grande soddisfazione d risatine da certi utenti per taluni fatti (Magliana, ring a bell?) Detto ciò, la prossima volta che citi gli interventi “per convenienza”, fatti un esamino di coscienza prima di salire sul pulpito.

"Non ho bisogno di voi...".
Guarda che qui nessuno sosteneva il contrario. Semplice cronaca. Ognuno può postare la notizia che più gli "aggrada".

Non ti interesserà l'anagrafica degli utenti, ma come te li leghi al dito gli interventi e le risatine ...

Ah, quando uno sale sul pulpito per l'accusa non può dire a chi già sta sotto di scendere.
Daniel Faraday ha scritto:
galleggiare e più non dimandare


Messaggio sabato 10 febbraio 2018, 15:17
Lando Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 17223

Immagine

a genova

se non del tutto giusto quasi niente sbagliato
Fortune, that arrant whore

Messaggio mercoledì 14 febbraio 2018, 14:20
postromantico Avatar utente
Leggero

Messaggi: 53244

Non conosco la prassi ma mi limito a fare i miei complimenti.
davvero, complimenti vivissimi.

Stupro di Firenze, domande choc alle due studentesse americane: "Trovate sexy le divise? Urlavate di dolore o di piacere?"

Vista la delicatezza del caso, le due studentesse statunitensi che hanno accusato due carabinieri di stupro a Firenze sono state convocate per partecipare ad un'udienza in un'aula bunker, separate dai legali. Il caso risale allo scorso settembre, ma le due ragazze, prima di fare ritorno definitivamente negli Stati Uniti, sono state sottoposte per dodici ore e mezzo alle domande dei legali mediate dal giudice. I due carabinieri accusati di stupro avevano affermato di aver fatto sesso con le due studentesse, riaccompagnate a casa dalla discoteca in cui i due militari erano intervenuti per sedare una rissa, ma anche che queste fossero ubriache, il che escluderebbe un pieno consenso da parte delle ventenni.

Il giudice Mario Profeta aveva spiegato bene alle due ragazze e ai legali delle due parti le 'regole' dell'udienza: «Verrete ascoltate oggi, poi non sarete più disturbate, quello che verrà detto oggi varrà come prova in sede di processo. La legge vieta offese alle testimoni e ogni domanda attinente alla sfera personale o lesiva del rispetto della persona». Come riporta il Corriere della Sera, queste indicazioni sono state ampiamente disattese da Cristina Menichetti, legale del carabiniere Marco Camuffo, che ha chiesto al giudice di inoltrare alcune domande decisamente irrispettose e fuori luogo. Nella maggior parte dei casi, quindi, il giudice ha deciso di non accettare alcuni tipi di domande.

«Vi eravate già scambiati effusioni con Camuffo, prima di entrare nell'appartamento?», «Indossavate la biancheria intima? Eravate ubriache e avevate bevuto anche in auto?» e «Trovate sexy gli uomini in divisa?» le prime domande proposte dall'avvocato. Il giudice non ha gradito e nel respingerle ha sbottato così: «Queste domande non sono attinenti, non torno indietro di 50 anni». Quando poi la legale ha avanzato l'ipotesi che le due studentesse abbiano detto il falso o nascosto qualcosa agli inquirenti, la domanda è stata molto più precisa: «Vi hanno sequestrato degli indumenti per le indagini, ne avete nascosto qualcuno?».

Il giudice Mario Profeta, alla fine, ha dovuto respingere la maggior parte delle domande proposte dall'avvocato Cristina Menichetti. Tra queste, ad esempio, informazioni su relazioni sentimentali e sugli esiti di un test ginecologico sulle malattie virali a cui una delle ragazze si era sottoposta dopo il presunto stupro. Domande che violano, e non poco, la sfera intima e personale delle due testimoni, dunque inaccettabili. Una delle ragazze, durante l'udienza, ha poi specificato: «Ci eravamo baciati, ma non volevo fare sesso con lui. Ero troppo ubriaca per ribellarmi e non ricordo bene quei momenti, ma al mattino seguente avevo un fastidio alle parti intime».
Per non farsi mancare nulla, la legale ha anche fatto delle domande riguardanti le origini peruviane di una delle due ragazze: «Era regolare negli Stati Uniti? È mai stata arrestata dalla polizia?». E ancora: «Avete cercato informazioni su anticoncezionali la mattina seguente? Urlavate di dolore o di piacere in quei momenti?».
Non so se hai presente una puttana ottimista e di sinistra.
In Monti we Trust
Paz: uno dei miei idoli
romolo1988 ha scritto:
quando sono troppo lunghi accorcio (lunghezza che rimane sui 2 cm) quelli del pube, anche per una questione igienica e di comodità

Baldissoni romano e romanista

Messaggio mercoledì 14 febbraio 2018, 14:22
pisodinosauro Avatar utente
Matusa

Messaggi: 77915
Località: Roma

i legali fanno il loro sporco lavoro.

certo...fa riflettere e parecchio

poi...una donna, cazzo.
Via i negri dall'Italia, amici.

Messaggio mercoledì 14 febbraio 2018, 14:27
FoveaASR Fenomeno

Messaggi: 12220
Località: Foggia, q. Trieste in Rome.

A questo punto, mi viene da pensare che l'altro legale abbia fatto domande più pertinenti e meno invasive.
"Tutti gli allenatori parlano di movimento, di correre molto. Io dico che non è necessario correre tanto. Il calcio è uno sport che si gioca col cervello. Devi essere al posto giusto al momento giusto, né troppo presto né troppo tardi"

Johann Cruijff

Messaggio mercoledì 14 febbraio 2018, 16:06
aldodice26x1 Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 10558
Località: Roma quartiere Torrino

Fossi stato il padre di una delle due ragazze, dopo le domande dell'avvocato suppongo che di processo ce ne sarebbe stato un altro: il mio.

Messaggio mercoledì 14 febbraio 2018, 16:10
MarcoDaLatina Avatar utente
Leggenda

Messaggi: 24473

aldodice26x1 ha scritto:
Fossi stato il padre di una delle due ragazze, dopo le domande dell'avvocato suppongo che di processo ce ne sarebbe stato un altro: il mio.


Lo avete visto il video di quel papà negli stati uniti, che era presente al processo del (credo ) professore di ginnastica che ha molestato/violentato centinaia di ragazzine, tra le quali la figlia?
ilmauro ha scritto:
non ce capisco un cazzo :(
postromantico ha scritto:
so 'na merda Mattè
'na grande merda.
fidati.

Messaggio lunedì 19 febbraio 2018, 15:14
MarcoDaLatina Avatar utente
Leggenda

Messaggi: 24473

bah, ditemi come cazzo si fa a leggere certe cose. Nove anni per Dio. NOVE ANNI.
Davvero a volte penso che meritiamo l'estinzione di massa...


Palermo, facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due pedofili
I fatti si sono svolti in un paese della provincia. Ai domiciliari, oltre alla coppia, anche gli uomini con cui la bambina ha avuto rapporti sessuali a pagamento


Facevano prostituire la figlia di nove anni: con l'accusa di violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione minorile sono stati arrestati dai carabinieri il padre e la madre della piccola vittima. I fatti si sono svolti in un paese del palermitano. Oltre alla coppia sono stati arrestati i due uomini con cui la bambina ha avuto rapporti sessuali a pagamento. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della compagnia di Partinico. Per i 4 indagati il gip ha disposto i domiciliari.

L'inchiesta è iniziata dopo la denuncia di un uomo che ha visto in aperta campagna la piccola appartarsi con uno dei due indagati e compiere per due volte atti sessuali. Il testimone ha raccontato che alla scena avrebbe assistito il padre della bambina.

Dalle indagini è emerso che anche la madre organizzava gli incontri a pagamento che alcune volte avvenivano nell'abitazione della coppia. La minore, ascoltata con l'aiuto di esperti di psicologia infantile, ha confermato le parole del testimone e ha raccontato tutto agli investigatori. La piccola, che è stata allontanata dalla casa dei genitori e affidata a una casa famiglia, ha detto che per ogni prestazione sessuale veniva pagata 25 euro.

Il racconto della bambina, raccolto dagli investigatori, comincia così: "Vivo con mamma e papà. Sono figlia unica. Mio padre fa l'agricoltore. Il primo agosto l'ho accompagnato a raccogliere i pomodori nel campo. Lui si era messo d'accordo con un amico di famiglia che ci aspettava all'interno della sua macchina. Ha aiutato papà a prendere i pomodori, poi si è steso in macchina". I fatti sono accaduti in un contesto di forte degrado: "Quel giorno - prosegue la bambina - io ero in macchina con lui... non era la prima volta. Era successo più volte e ogni volta mi offriva soldi. Spesso è successo anche con mamma", racconta ai carabinieri la vittima che il gip ha ritenuto pienamente credibile. "Io non volevo avere rapporti con lui - prosegue - ma lui insisteva: poi quando andava via ci dava dei soldi, li dava a me perché diceva che mi voleva bene. Questo è successo prima che facessi dieci anni". La piccola racconta che il padre avrebbe saputo successivamente dei primi incontri e che avrebbe detto a lei e alla madre che erano state brave.

La piccola vittima racconta con molti particolari anche gli incontri col secondo cliente, spiegando che anche la madre si prostituiva. "Lasciava i soldi a me, mi dava 30 euro. A casa c'era anche mio
padre che dormiva perché era stanco - racconta - se penso a queste cose sento tristezza. Glielo dicevo a mia madre che non mi piacevano quelle cose. Non lo so però come è che mi ritrovavo a farle, ma non sono arrabbiata con mia madre perché lei non mi ha fatto niente di male". Ai domiciliari sono finiti la madre della bambina, di 43 anni, e il padre, di 58, oltre ai due clienti, rispettivamente di 63 e 79 anni. La bambina è stata allontanata dai genitori.
ilmauro ha scritto:
non ce capisco un cazzo :(
postromantico ha scritto:
so 'na merda Mattè
'na grande merda.
fidati.

Messaggio lunedì 19 febbraio 2018, 15:17
ChiamatoreMascherato Avatar utente
Hall of Fame

Messaggi: 42634
Località: Caput mundi!

quel porco di 79 data l età rischia seriamente di non fare il carcere!
stramaledetto!
Immagine

Messaggio lunedì 19 febbraio 2018, 15:42
MarcoDaLatina Avatar utente
Leggenda

Messaggi: 24473

ChiamatoreMascherato ha scritto:
quel porco di 79 data l età rischia seriamente di non fare il carcere!
stramaledetto!


Assurdo...
Ma anche il fatto che siano ancora ai domiciliari anche i genitori...
ilmauro ha scritto:
non ce capisco un cazzo :(
postromantico ha scritto:
so 'na merda Mattè
'na grande merda.
fidati.

Messaggio lunedì 19 febbraio 2018, 15:45
antoniocs Avatar utente
Leggenda

Messaggi: 26346

MarcoDaLatina ha scritto:

Assurdo...
Ma anche il fatto che siano ancora ai domiciliari anche i genitori...

Hanno diritto ad un processo anche loro
Figli di Roma, vanti e dentiere... Questi sono gli ingaggi che non potrai mai avere.

PrecedenteProssimo

Torna a Politica e cronaca