Indice STADIO OLIMPICO Off Topic Il Gambero giallorosso Vino

Vino

"A noi ce piace de magnà e beve..."
Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 17:26
vale.not Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 8946

Diceva Hemingway che il vino è uno dei maggiori segni di civiltà dell'uomo... e io la penso esattamente così :)
Premesso che non ho fatto corsi da sommelier nè studi tecnici in materia (tipo enologia o agronomia), ma che ho cercato di acculturarmi con anni di faticosa e dura esperienza sul campo :mrgreen: , apro questo thread per condividere con tutti voi una delle mie grandi passioni. Sperando poi di non annoiarvi troppo, prima o poi cercherò anche di postare nella sezione "Cucina con la sora Maria" qualche recensione di buoni vini da me assaggiati, avendo come riferimento il fondamentale parametro del rapporto qualità/prezzo. In questo spazio sarebbe anche bello cercare di organizzare qualche acquisto collettivo, o magari organizzare qualche gita in cantina (ottima scusa per trascorrere giornate all'aria apeta e in posti bellissimi).
Inizio con una riflessione generale sul movimento del vino in Italia: attualmente siamo in una fase che si potrebbe definire di contro-rivoluzione, in cui si sta rapidamente affermando tra gli appassionati e i consumatori il concetto di ritorno al cd. vino naturale in contrapposizione al concetto di vino superfigo-status symbol che dominava incontrastato fino a 6-7 anni fa. Mi spiego meglio. Per un decennio abbondante, diciamo dalla metà degli anni '90 fino alla metà dei primi anni 2000, il trend dominante era quello del cosiddetto "Parkerismo", da Robert Parker, giornalista e guru del vino americano, autore della classifica annuale dei 100 migliori vini del mondo sulla rivista americana Wine Spectator. I vini che comparivano in questa classifica, che era quella che più influenzava le valutazioni dei buyers di tutto il mondo e quindi le vendite, avevano (ed hanno) tutti le medesime caratteristiche:
1) contengono tutti in percentuali più o meno variabili gli stessi vitigni di origine francese, ma ormai definiti giustamente "internazionali" perchè coltivati in ogni angolo del mondo, e cioè Cabernet sauvignon e Merlot per i rossi e Chardonnay e Sauvignon Blanc per i bianchi;
2) prevedono l'affinamento (cioè la maturazione o l'invecchiamento) in barrique di rovere nuove. La barrique è una botte di piccole dimensioni, 225 hl, ed è stata studiata dai francesi (sempre loro...) secoli addietro per far sì che il legno rilasciasse nel vino una serie di aromi che tendono a dare un sapore di tostatura o di vaniglia, che serve, secondo i fautori di questa tecnica, a "smussare" le asperità del vino, tipo il tannino eccessivo (cioè la sensazione "allappante" o di astringenza al palato tipica per es. dei vini giovani) o l'eccessiva acidità, ma che usata senza criterio copre qualsiasi caratteristica peculiare delle uve utilizzate. Tradizionalmente una barrique, già di per sè molto costosa, non può essere usata per più di 3 volte, perchè dopo un pò il legno si è "esaurito" e non è più in grado di influenzare il vino. Più è nuova la barrique e più è marcata l'impronta che dà al vino;
3) sono generalmente molto costosi, perchè, essendo questa sottocultura figlia dell'edonismo reaganiano o del cosiddetto yuppismo, una cosa è buona se costa tanto e se quindi piò diventare uno status symbol, se costa poco o è alla portata di tutti allora non vale niente (e chi se ne frega se quello che c'è nella bottiglia è buono o non è buono).
Questo modo di pensare il vino ha portato nel nostro paese a delle vere e proprie mostruosità: quella che è sempre stata la nostra più grande ricchezza, e cioè un'eccezzionale varietà di uve, di terreni, di condizioni climatiche, di metodi di coltivazione, è stata da un giorno all'altro spazzata via col pretesto che il mercato voleva vini più sofisticati, addirittura sono state espiantate vigne storiche di qualità autoctone per far posto ai soliti merlot e cabernet (che qualcuno ha avuto anche il coraqggio di definire vitigni migliorativi) anche su terreni in cui non c'entravano niente. Il risultato è che si è ottenuta solo un'immensa standardizzazione dei prodotti, con vini prodotti tutti più o meno con le stesse uve, con l'uso indiscriminato della barrique che copriva qualsiasi sapore dell'uva utilizzata, con prezzi assurdi che hanno di fatto allontanato la gente "comune" e fatto sì che il vino diventasse un fenomeno d'elite.
Negli ultimi anni, forse con l'avanzare della crisi economica, si è fatto pian piano largo il concetto di vino naturale o, come dice qualcuno, il ritorno a fare "il vino del contadino". Una serie di produttori generalemente piccoli o piccolissimi, per lo più giovani che hanno deciso di rivitalizzare le vecchie terre di famiglia, hanno deciso di mettersi in proprio smettendo di conferire le uve alle cantine dei grandi produttori o alle cantine sociali, visto anche il crollo vertiginoso dei prezzi delle uve. Coltivando le varietà di uva tradizionali del territorio e utilizzando protocolli molto severi sia in vigna che in cantina, che non prevedono l'utilizzo di fertilizzanti, antiparassitari, e qualsiasi prodotto di origine chimica e che prevedono l'utilizzo di tecniche di vinificazione il meno manipolative possibili (niente selezione dei lieviti, niente filtrazioni, niente controllo delle temperature, il minimo utilizzo possibile di anidride solforosa, fermentazione e maturazione in botti grandi, serbatoi d'acciaio o cemento vetrificato). Il risultato sono dei vini senza dubbio diversi, spesso spiazzanti per chi non è abituato a berli, a volte addirittura più o meno difettati. Nei migliori casi questo però significa produrre vini con un'anima, in cui l'imperfezione dà un preciso carattere al vino e forse lo fa apprezzare per questo ancora di più, un pò come una donna che magari ha dei lineamenti non proprio da modella delle riviste patinate, ma proprio per questo forse troviamo ancora più attraente. Non che anche questo "movimento" non presenti degli aspetti deteriori: i fan duri e puri dei vini naturali sono a modo loro ancora più snob dei fan dei vini fighetti: se un vino puzza, è ossidato, ha preso d'aceto, o presenta comunque un oggettivo difetto (non quindi una semplice imperfezione o uno "spigolo"), ti rispondono sdegnati che quel vino "è così che dev'essere", e chi se ne frega se magari c'hai speso un sacco di soldi (perchè, ebbene sì, anche questi vini costano mediamente abbastanza). Un vino che non presenti velature o puzzette o un fondo di 2 dita per loro è automaticamente sospetto, perchè nel vino ci dev'essere "il territorio" con pregi e difetti...
Per quanto mi riguarda a me piace semplicemente il vino fatto bene... E' ovvio che tendenzialmente tra un industriale e un contadino mi ispirerà sempre più simpatia il secondo, però credo che l'importante sia sempre il rispetto del consumatore. Quindi ok che non mi piacciono più i vini "omologati", ma se per un qualsiasi accidente dell'annata devi mettere un pò più di solforosa per salvare un vino, metticela, e che cavolo...
Per finire, consiglio a chi volesse approfondire questo tema il bellissimo film documentario "Mondovino", di Jonathan Nossiter, davvero istruttivo. Infine per chi è interessato, il 3 e 4 marzo a Testaccio si terrà questa fiera di produttori naturali, alcuni dei quali già conosco e assicuro che ne vale la pena. Se qualcuno è interessato ad andarci ci organizziamo:
http://www.vinidivignaioli.com/
jimmy ha scritto:
Comunque, dopo l'ennesima ottima serata in compagnia dei forumisti, pensando ai momenti di tensione che ogni tanto si creano sul forum, mi sento di lanciare il seguente slogan:


+ CENE - SCENE

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 17:29
Ghost12 Avatar utente
Fenomeno

Messaggi: 10388
Località: Roma

ma non ci dovevi fare anche qualche articolo per le rubriche del sito???

perchè un pezzetto come questo è carino!!
Ciao TUX!!!!!


Se lotti puoi perdere, se non lotti hai già perso!!!!

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 17:35
vale.not Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 8946

Ghost12 ha scritto:
ma non ci dovevi fare anche qualche articolo per le rubriche del sito???

perchè un pezzetto come questo è carino!!

Si si, più che altro volevo fare delle vere e proprie recensioni di bottiglie, appena ho un secondo di tempo.
Grazie, e giuro che ho cercato di essere il più sintetico possibile :oops:
jimmy ha scritto:
Comunque, dopo l'ennesima ottima serata in compagnia dei forumisti, pensando ai momenti di tensione che ogni tanto si creano sul forum, mi sento di lanciare il seguente slogan:


+ CENE - SCENE

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 17:37
pisodinosauro Avatar utente
Matusa

Messaggi: 77870
Località: Roma

vale.not ha scritto:
Ghost12 ha scritto:
ma non ci dovevi fare anche qualche articolo per le rubriche del sito???

perchè un pezzetto come questo è carino!!

Si si, più che altro volevo fare delle vere e proprie recensioni di bottiglie, appena ho un secondo di tempo.
Grazie, e giuro che ho cercato di essere il più sintetico possibile :oops:


e meno male.... :mrgreen:

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 17:51
Alekkat Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1102

A me sto topic mi piace un sacco.......eh...... :flag1: :flag1: :flag1:
D'altronde io so quella col tatuaggio "WINO FOREVER" ;)
Join V.G.41 or be destroyed

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 17:53
manuel csnt Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 6191
Località: casa mia

Collezionista...ma astemio :tes:
IO HO VISTO GIOCÀ TOTTI
9 giugno 2012... io c'ero

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:01
vale.not Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 8946

Alekkat ha scritto:
A me sto topic mi piace un sacco.......eh...... :flag1: :flag1: :flag1:
D'altronde io so quella col tatuaggio "WINO FOREVER" ;)

:ook:
E allora dì anche la tua...
D'altronde da dove vieni tu è pieno di cose buone, tipo il nero di troia o il cacc'e'mmitte di Lucera ;)
jimmy ha scritto:
Comunque, dopo l'ennesima ottima serata in compagnia dei forumisti, pensando ai momenti di tensione che ogni tanto si creano sul forum, mi sento di lanciare il seguente slogan:


+ CENE - SCENE

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:02
vale.not Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 8946

manuel csnt ha scritto:
Collezionista...ma astemio :tes:

Cioè??? Compri le bottiglie ma non te le bevi??? :shock:
jimmy ha scritto:
Comunque, dopo l'ennesima ottima serata in compagnia dei forumisti, pensando ai momenti di tensione che ogni tanto si creano sul forum, mi sento di lanciare il seguente slogan:


+ CENE - SCENE

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:03
Alekkat Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1102

vale.not ha scritto:
manuel csnt ha scritto:
Collezionista...ma astemio :tes:

Cioè??? Compri le bottiglie ma non te le bevi??? :shock:


:shock: :shock: :shock:
Join V.G.41 or be destroyed

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:07
vale.not Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 8946

vale.not ha scritto:
Alekkat ha scritto:
A me sto topic mi piace un sacco.......eh...... :flag1: :flag1: :flag1:
D'altronde io so quella col tatuaggio "WINO FOREVER" ;)

:ook:
E allora dì anche la tua...
D'altronde da dove vieni tu è pieno di cose buone, tipo il nero di troTa o il cacc'e'mmitte di Lucera ;)

OT
ma mi avete censurato pure il vino???? Guardate che si chiama proprio così, e il riferimento è alla città da cui si pensava provenisse quell'uva nell'antichità!!!
:ssss:
Fine OT
jimmy ha scritto:
Comunque, dopo l'ennesima ottima serata in compagnia dei forumisti, pensando ai momenti di tensione che ogni tanto si creano sul forum, mi sento di lanciare il seguente slogan:


+ CENE - SCENE

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:09
pisodinosauro Avatar utente
Matusa

Messaggi: 77870
Località: Roma

vale, la prossima volta scrivilo con la y

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:12
Alekkat Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1102

vale.not ha scritto:
Alekkat ha scritto:
A me sto topic mi piace un sacco.......eh...... :flag1: :flag1: :flag1:
D'altronde io so quella col tatuaggio "WINO FOREVER" ;)

:ook:
E allora dì anche la tua...
D'altronde da dove vieni tu è pieno di cose buone, tipo il nero di troTa o il cacc'e'mmitte di Lucera ;)



Il primo mi piace un sacco...il secondo mai bevuto.........ma io bevo solo....non sono per niente informata sull'argomento :P
Join V.G.41 or be destroyed

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:27
vale.not Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 8946

Alekkat ha scritto:
vale.not ha scritto:
Alekkat ha scritto:
A me sto topic mi piace un sacco.......eh...... :flag1: :flag1: :flag1:
D'altronde io so quella col tatuaggio "WINO FOREVER" ;)

:ook:
E allora dì anche la tua...
D'altronde da dove vieni tu è pieno di cose buone, tipo il nero di troTa o il cacc'e'mmitte di Lucera ;)



Il primo mi piace un sacco...il secondo mai bevuto.........ma io bevo solo....non sono per niente informata sull'argomento :P

Dalle tue parti ti consiglio queste 2 cantine:
http://www.anticaenotria.it/home
http://www.ipastini.it/home.html

Fami sapere se hai qualche consiglio tu ;)
jimmy ha scritto:
Comunque, dopo l'ennesima ottima serata in compagnia dei forumisti, pensando ai momenti di tensione che ogni tanto si creano sul forum, mi sento di lanciare il seguente slogan:


+ CENE - SCENE

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 18:33
Alekkat Avatar utente
Titolare

Messaggi: 1102

vale.not ha scritto:
Alekkat ha scritto:
vale.not ha scritto:
:ook:
E allora dì anche la tua...
D'altronde da dove vieni tu è pieno di cose buone, tipo il nero di troTa o il cacc'e'mmitte di Lucera ;)



Il primo mi piace un sacco...il secondo mai bevuto.........ma io bevo solo....non sono per niente informata sull'argomento :P

Dalle tue parti ti consiglio queste 2 cantine:
http://www.anticaenotria.it/home
http://www.ipastini.it/home.html

Fami sapere se hai qualche consiglio tu ;)



Ma io giu mi bevo il vino che fa l'amico di mio zio, nero nero talmente nero che ti lascia bocca denti e lingua neri....scende liscio come l'acqua.........capisci che di vini non ne capisco niente :(
Join V.G.41 or be destroyed

Messaggio giovedì 14 febbraio 2013, 19:36
vale.not Avatar utente
Fuoriclasse

Messaggi: 8946

E allora una volta che risali portane un pò x farcelo assaggiare asd
jimmy ha scritto:
Comunque, dopo l'ennesima ottima serata in compagnia dei forumisti, pensando ai momenti di tensione che ogni tanto si creano sul forum, mi sento di lanciare il seguente slogan:


+ CENE - SCENE

Prossimo

Torna a Il Gambero giallorosso